FST Mediateca Toscana Film Commission
 

Florence Queer Festival
Rassegna internazionale di cinema, video ed altre arti
a tematica gay, lesbica e transgender
< 27 Novembre – 3 Dicembre >


Il Florence Queer Festival è una rassegna internazionale di cinema ed altre arti a tematica gay, lesbica e transgender – l’universo queer - la cui settima edizione si terrà dal 27 novembre al 3 dicembre a Firenze.
Il Florence Queer Festival si sta affermando nel panorama nazionale come uno dei festival più originali e innovativi, per le proposte e l’approccio trasversale ai generi e alle modalità di narrazione che lo caratterizzano. L’elemento più innovativo che caratterizza il Festival è l’approccio “post-gay”: esso non si limita solo e tanto a mostrare storie che appartengono al cosiddetto genere “omosessuale” - che pur ha molto contribuito a dare visibilità alla scena gay, lesbica e transgender – ma cerca sempre di più di raccontare un immaginario ed un paesaggio umano e sociale dove le persone LGBT non sono “marziani” ma sono naturalmente presenti nella quotidianità con le loro vite, le loro esperienze, i loro sogni. Una cultura che infatti preferiamo definire “queer”.
Il festival presenta una selezione internazionale di opere a tematica queer, dai maggiori festival di cinema del mondo (Berlino, Londra, Cannes, Venezia), fiction e documentari, in gran parte inediti e non in distribuzione in Italia, come la retrospettiva dedicata a Rosa von Praunheim, uno degli esponenti più significativi della cultura gay tedesca e uno dei fondatori del movimento politico gay nella Repubblica Federale Tedesca. Il suo nome d'arte allude all'omonimo quartiere di Francoforte, nonché al triangolo rosa, "rosa Winkel", che i prigionieri omosessuali erano costretti a portare nei campi di concentramento nazisti. La rassegna è organizzata in collaborazione con il Goethe- Institut Mailand e presenterà, in lingua originale con sottotitoli in inglese e italiano, titoli che ripercorrono i 40 anni di attività e scelti su indicazione del regista stesso: Nicht der Homosexuelle ist pervers, sondern die Situation, in der er lebt (Germania 1970) Ein Virus kennt keine Moral (Germania 1985), Uberleben in New York (Germania 1989), Ich bin meine eigene Frau (Germania 1992), Transexual Menace (Germania 1996), Can I Be Your Bratwurst, Please? (USA 1999), Tote Schwule - Lebende Lesben (Germania 2007). Rosa von Praunheim sarà ospite al cinema Odeon sabato 29 novembre dove presenterà il suo one man show “I am a tomato” dove si racconta attraverso i suoi film, coinvolgendo il pubblico in sala.
La sezione Panorama video Italia consentirà di conoscere autori e autrici italiani che raccontano l’universo queer fuori dai circuiti commerciali. Il 1° dicembre, Giornata Mondiale contro l’AIDS il festival proporrà lungometraggi, documentari e corti dedicati al tema dell’AIDS, in collaborazione con l’ASL 10 Assessorato Diritto alla Salute Regione Toscana. Nell’ambito del festival avrà luogo anche la selezione e premiazione dei migliori video del concorso Videoqueer 2009, promosso in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Giovanile del Comune di Firenze. La VII edizione del Festival, oltre al Cinema prevede, fino al 5 dicembre, una serie di eventi collaterali riguarderanno la fotografia, la letteratura, l’arte contemporanea, il teatro.
Il Florence Queer Festival è organizzato dall’associazione Ireos, Centro servizi autogestito per la Comunità Queer di Firenze, in collaborazione con Eventi s.r.l. e Arcilesbica Firenze. La Direzione Artistica è di Bruno Casini e Roberta Vannucci, l’organizzazione generale di Silvia Minelli e Fabrizio Ungaro, consulenti al festival Paolo Baldi e Massimo Poccianti. Info: 3478553836 - www.florencequeerfestival.it